Archivio delle categorie Attività UniSulky

Diadmin

“I giardini di Santa Caterina”, UNISULKY ha promosso a San Giovanni Suergiu un convegno sullo sviluppo locale

Sì è svolto venerdi 16 novembre 2018 alle ore 18.0 a San Giovanni Suergiu,  il convegno “I giardini di Santa Caterina” ideato e promosso da UNISULKY – UNIVERSITÀ POPOLARE DEL SULCIS nell’ambito della programmazione di SULCISCIENZA 2018. SULCISCIENZA è il festival della scienza realizzato con il patrocinio del Comune di Carbonia, in partenariato con quello di San Giovanni Suèrgiu.

Il Sulcis-Iglesiente è un territorio caratterizzato da un ricchissimo insediamento antico e da una sequenza moderna di centri di fondazione che ha rappresentato il cuore industriale della Sardegna e che conserva una straordinaria eredità identitaria e di archeologia mineraria, con grandi potenzialità in campo imprenditoriale, turistico, agricolo e agro-alimentare.

E’ da queste premesse che è nata l’idea di UNISULKY del convegno “I giardini di Santa Caterina”, per proporre una finestra sul futuro partendo dalla nostra storia. Per conoscere un altro scorcio della nostra comunità, con l’intervento dell’architetto Barbara Costa che ha illustrato le potenzialità dell’agro attorno all’ex centrale termoelettrica. Al termine ci sono stati gli interventi dei relatori, con il commento conclusivo di Fabrizio Palazzari (Direttore generale UNISULKY).

Punto di partenza del progetto è proprio la centrale elettrica di Santa Caterina, una delle testimonianze più significative di quella che fu l’industrializzazione in Sardegna nella prima metà del Novecento. La centrale entrò in funzione nel 1939 e rimase attiva fino al 1963 per essere chiusa nel 1965. Durante la seconda guerra mondiale, forniva anche la città di Cagliari. Dopo una breve parentesi sperimentale, nel corso degli anni 80, la centrale è stata definitivamente lasciata dall’ENEL e ancora oggi versa in stato di totale abbandono. Maggiori informazioni

Diadmin

Ha preso il via, a Carbonia, la seconda edizione del Festival “Sulcis Scienza”.

Lunedì 22 ottobre 2018 ha preso il via, a Carbonia, la seconda edizione del Festival “Sulcis Scienza”, organizzato dall’associazione di promozione sociale S’Ischiglia-Università Popolare del Sulcis (Unisulky) nell’ambito delle iniziative previste in occasione dell’ottantesimo anniversario della fondazione della città di Carbonia.

L’incontro inaugurale dell’evento si è svolto lunedì 22 ottobre 2018, alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore Gramsci-Amaldi di via delle Cernitrici. Sono intervenuti il sindaco di Carbonia Paola Massidda, l’assessore della Cultura Sabrina Sabiu, il presidente di UniSulky prof. Nino Dejosso, il Direttore Generale UniSulky dott. Fabrizio Palazzari, il prof. Giuseppe Melis, il sindaco di San Giovanni Suergiu Elvira Usai, il dirigente scolastico dell’Istituto Gramsci-Amaldi Tonina Puggioni, il Dirigente scolastico dell’Istituto Angioy Antonietta Cuccheddu, il prof. Paolo Follesa e  il prof. Franco Sardi. Prima del dibattito con il pubblico ci sono poi stati gli interventi degli studenti Davide Ancillotti e Licia Sulas.

Maggiori informazioni

Diadmin

SulciScienza 2018, ecco gli eventi in programma a Carbonia

Dal 20 ottobre al 18 novembre 2018 si svolgerà nel territorio del Sud Sardegna, inclusa la Città Metropolitana di Cagliari, la seconda edizione di “SulciScienza”, che avrà come tema “Contaminazioni” e come Focus “Scienze umane e nuovo umanesimo scientifico. Idee per abitare il mondo.”

Il nostro progetto di evento culturale e Scientifico diffuso interesserà l’area geografica del Sud Sardegna, e, sperimentalmente, i comuni di Carbonia, San Giovanni Suergiu, Carloforte, Villacidro con possibili ramificazioni a livello scolastico presso Guspini, Arbus e Villamar, coinvolgendo tanto le scuole di ogni ordine e grado quanto tutte le altre fasce di pubblico generalista, in un grande e innovativo progetto di promozione e di sviluppo.

Per quanto riguarda il Comune di Carbonia allo stato attuale è stato possibile evidenziare una comune disponibilità ad appoggiare e sostenere le seguenti manifestazioni di interesse.

A Carbonia

Qui il programma coinvolgerà il CSC – Fabbrica del Cinema della Società Umanitaria nella proiezione di due film-documentario, che hanno per oggetto l’ambiente.

a. “Punto di non ritorno – Before the Flood”, un documentario del 2016 diretto da Fisher Stevens sul cambiamento climatico.

b. “Koyaanisqatsi” è un documentario del 1982 diretto da Godfrey Reggio. È il primo film della trilogia qatsi, che comprende inoltre Powaqqatsi (1988) e Naqoyqatsi (2002).

Maggiori informazioni

Diadmin

Finanza etica e mutualistica, focus speciale di SulciScienza su Acanta e il modello MAG (Mutua Auto Gestione)

Appuntamento giovedì 16 novembre alle ore 9.00 con Acanta presso la Sezione Storia Locale della Grande Miniera di Serbariu, dove sarà presentato il modello MAG e la sua declinazione in Sardegna. Interverranno Fabrizio Palazzari (presidente di Acanta MAG Coop), Marco Desogus (esperto di microfinanza) e Massimo Bonifacio (fondatore &Makers).

Focus speciale di SulciScienza sulla finanza etica e mutualista con la presentazionedi Acanta MAG Coop. Dopo aver illustrato il modello MAG (Mutua Auto Gestione), quale strumento di autentico sviluppo etico e sostenibile dell’economia della Sardegna, si affronterà il tema più generale della finanza e del microcredito da un punto di vista accademico e scientifico. Per poi condividere con il pubblico l’esperienza di una impresa innovativa locale che ha deciso di associarsi ad Acanta.

La prima MAG in Italia nasce il 22 dicembre 1978 a Verona basandosi su una vecchia legge sul Mutuo Soccorso del 1886 e prende il nome di MAG Verona. Dopo l’esperienza Veronese il 19 novembre 1980 venne fondata da Giovanni Acquati anche MAG2, nata all’interno del Centro Attività Sociali di Inzago, in provincia di Milano. Dopo un complesso percorso storico oggi le altre MAG attive (oltre a Verona e Milano) sono: MAG4 in Piemonte, MAG6 a Reggio Emilia , MAG Venezia, MAG Roma e MAG Firenze. Una MAG è prima di tutto una società tra persone e si basa sul rapporto fiduciario con i soci e le realtà finanziate. Si occupa di raccogliere il denaro dei soci sotto forma di capitale sociale per finanziare iniziative economiche autogestite offrendo opportunità di finanziamenti etici e solidali. Un importante obiettivo di una MAG è la trasparenza nella gestione interna. Il Consiglio di Amministrazione viene infatti eletto nelle Assemblee dei soci, ogni socio ha diritto al voto e può partecipare sia alle periodiche Assemblee che alle riunioni del Consiglio.

Acanta MAG Coop è la MAG sarda, costituitasi nel 2012 a Cagliari e che dal 2016 ha rilanciato la sua azione con un’importante campagna di adesioni e di animazione territoriale in tutta la Sardegna. La missione di Acanta è di facilitare l’accesso al microcredito e fornire un accompagnamento tecnico alle attività di impresa dei suoi associati, per sostenere uno sviluppo della Sardegna che sia etico e sostenibile. I settori prioritari di intervento sono il turismo responsabile, l’agricoltura biologica, l’economia solidale, la produzione innovativa ed eco-compatibile, i mestieri tradizionali e l’integrazione sociale.

Ulteriori informazioni: www.acanta.eu

 

Diadmin

SulciScienza 2017, online il cronoprogramma generale

E’ online il CRONOPROGRAMMA GENERALE del Festival SulciScienza 2017.

SULCISCIENZA
13-19 novembre
CRONOPROGRAMMA GENERALE

LUNEDÌ 13 NOVEMBRE
Ore 9.00
APERTURA DEL FESTIVAL
Ore 9.30

– Inizio del Tour di Presentazione del percorso di visita del Festival alla Grande Miniera di Serbariu

– Mostra fotografica di Alessandro Spiga (Sala conferenze del Museo dei Paleoanbienti Sulcitani)

– Associazione Ischente
“Plusvapore” – Esposizione artistica, prima Glitch Art Waporwave Exhibit in Sardegna.

(Sale Piano Terra)
– Progetto “Post Organico: The Day After”
L’arte esplora il paesaggio post-industriale”
(Sale Piano Terra)

– Mostra di foto storiche. “Foto della memoria. La Sardegna al tempo delle miniere, fra innovazione e tradizione, dal Pozzo Baccarini alla tratta Gonnesa- Portovesme, la prima ferrovia al mondo a scarto ridotto.”
(Atrio Piano Terra)

Maggiori informazioni

Diadmin

Il Maestro Amadio Bianchi a Carbonia, dalle 9 alle 12 di venerdí 17 novembre. Fate partecipare i bambini!

Il Maestro Amadio Bianchi proporrà un Seminario di introduzione allo Yoga e alla medicina Ayurvedica, che si terrà nella Sala Astarte, presso la Grande Miniera di Serbariu, dalle 9 alle 12 di venerdí 17 novembre. Fate partecipare i bambini!

Il Maestro Amadio Bianchi sarà anche a Carbonia, dopo la sua lezione al Teatro Massimo di Cagliari, venerdì 27 ottobre prossimo. L’evento é inserito all’interno di @Climathon Cagliari, un’iniziativa promossa da Comune di Cagliari e Assessorato regionale della difesa dell’ambiente sull’adattamento ai cambiamenti climatici. Il Maestro Amadio Bianchi arriverà a Carbonia grazie all’iniziativa dell’Associazione Unisulky S’Ischiglia Network – Università Popolare del Sulcis e di Nino Dejosso, Direttore Scientifico del Progetto SulciScienza.

PRENOTAZIONE NECESSARIA. PARTECIPAZIONE GRATUITA

Chi è Amadio Bianchi. Ideatore e fondatore della World Yoga and Ayurveda Community, Presidente del Movimento Mondiale per lo Yoga e l’Ayurveda, della European Yoga Federation; Vicepresidente della International Yog Federation di New Delhi; Membro Fondatore della European Ayurveda Association e della Scuola Internazionale di Yoga e Ayurveda C.Y. Surya.

Maggiori informazioni

Diadmin

Inaugurazione SulciScienza, il 13 novembre alle 20.30 a Carbonia grande concerto gratuito del quintetto d’archi Sardò

A Carbonia il 13 novembre si aprirà SulciScienza, la prima edizione del Festival della Cultura e della Scienza di Carbonia e del Sulcis. Alle 20.30 grande concerto gratuito del quintetto d’archi Sardò, con la collaborazione della Fondazione del Teatro Lirico di Cagliari.

Il Quintetto Sardò nasce dall’idea di alcuni tra i migliori componenti dell’organico orchestrale della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari di dar vita ad un ensemble classico ma estremamente versatile, che pur non rinnegando la propria formazione, armonizzi nelle proprie esecuzioni elementi tratti da fonti e generi musicali differenti.

Così talento, virtuosismi, precisione tecnica e ricercatezza interpretativa, diventano caratterizzanti delle loro performances, capaci di spaziare da autori classici quali Mozart, Schubert, Brahms a tanghi di ispirazione argentina di Piazzolla e Gardel, passando per accattivanti trascrizioni del repertorio jazz e pop e per questo mirate al coinvolgimento di un pubblico espressione dei più svariati gusti musicali.

Il quintetto debutta nell’estate 2013, riscontrando un grande successo, nell’ambito della programmazione estiva del Teatro Lirico di Cagliari, Un’isola di musica, esibendosi in concerti in differenti siti della Regione Sardegna e concludendo con un’acclamata performance presso il Parco della Musica di Cagliari. Prosegue, con elevato gradimento da parte del pubblico, la propria attività nel territorio, coinvolto nell’ambito di varie Rassegne cameristiche, tra cui, “Mercoledì a Palazzo Regio” promossa dalla Provincia di Cagliari e i concerti per fini umanitari con Emergency.

Maggiori informazioni

Diadmin

Lunedì 13 novembre alle 16.30 l’inaugurazione di SulciScienza

Lunedì 13 novembre alle 16.30 si terrà presso l’Auditorium della Sotacarbo (Grande Miniera di Serbariu a Carbonia) l’inaugurazione di SulciScienza con la lettura del brano “IL VALORE DELLA SCIENZA”, il bellissimo discorso tenuto dal premio Nobel Richard P. Feynman nel 1955, in occasione della consegna del Premio e ancora oggi assolutamente attuale. La lettura verrà proposta dall’attrice Monica Zuncheddu, madrina del Festival.

Richard Phillips Feynman (New York, 11 maggio 1918 – Los Angeles, 15 febbraio 1988) è stato un fisico e divulgatore scientifico statunitense, Premio Nobel per la fisica nel 1965 per l’elaborazione dell’elettrodinamica quantistica.

Maggiori informazioni

Diadmin

L’ Amministrazione Comunale di Domusnovas aderisce al Festival delle Scienze promosso da Unisulky

L’ Amministrazione Comunale di Domusnovas e nello specifico, gli Assesorati all’Ambiente, alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, con la collaborazione di diverse Associazioni del paese e il supporto fondamentale della Proloco Domusnovas , ha aderito con grande entusiasmo al Festival delle Scienze promosso da Unisulky, Associazione nata nel 2012, che via via ha ottenuto la collaborazione di un gruppo sempre più numeroso di professionisti e di ricercatori provenienti da background culturali distanti e differenti.

Che cosa è SULCISCIENZA ?

“SulciScienza” vuole essere l’occasione per meglio avvicinare la scienza all’interesse delle persone attraverso conferenze, incontri, laboratori, spettacoli, animazioni e concerti. Sette giorni di appuntamenti con la fisica, la chimica, le scienze naturali, la matematica, l’ambiente, le neuroscienze e l’immunologia, l’architettura, l’arte, la musica, con una ricca varietà di linguaggi e di attività che coinvolgeranno grandi e piccini, scuole e famiglie, operatori della scuola e semplici cittadini.

Maggiori informazioni

Diadmin

Grande partecipazione, ieri a Carbonia, all’incontro pubblico sulla storia di pozzo Baccarini.

La sala conferenze della provincia del Sud Sardegna, in via Mazzini, a Carbonia, ha ospitato ieri l’incontro pubblico dal titolo “Il pozzo Baccarini costituisce un esempio di archeologia industriale presente nel territorio, segno di un passato glorioso dell’attività mineraria”, promosso da Unisulky S’Ischiglia Network – Università Popolare del Sulcis e curato da Renato Tocco.

Il relatore ha acquisito alcuni anni fa la proprietà del pozzo Baccarini, quando questo si trovava in condizioni di completo abbandono, ed ha investito risorse proprie per il suo completo recupero e la sua valorizzazione a fini turistici. L’incontro ha registrato una grande partecipazione di appassionati di storia del territorio.

Il 3 luglio 1880, durante una visita del ministro delle infrastrutture Alfredo Baccarini, cominciarono i lavori del cantiere per la realizzazione del pozzo. Si trattava di un’opera faraonica per quei tempi che nel 1889 raggiungeva la miniere di Monteponi. Successivamente negli anni precedenti la seconda guerra mondiale il sito fu utilizzato come presidio militare. Al suo interno sono oggi ancora presenti i resti di vari immobili del cantiere.

Maggiori informazioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi